Archivi categoria: Blog

Abitare Green. Una moda o una prospettiva reale per il futuro?

Gusto per l'innovazione & soluzioni per ridurre gli sprechi, ovvero:

L’essere green è solo una moda del momento? O forse l’efficienza energetica, l’edilizia a impatto zero e l’utilizzo di materiali ecosostenibili sono da considerarsi soluzioni reali per il diffondersi di una cultura della sostenibilità?

Quando parliamo di efficienza energetica noi pensiamo a questo.

Al cuore della nostra mission non c’è semplicemente l’idea di installare dei pannelli fotovoltaici sui tetti;  si tratta di concepire l’abitazione dentro una certa idea di architettura che pensa a ogni aspetto della gestione energetica, affinché la vita nelle nostre case stia in una giusta relazione con l’ambiente esterno.

Si tratta anche di valorizzare i punti forti del nostro territorio: il naturale potere della luce solare, le caratteristiche specifiche delle temperature del Sud e il tepore dell’aria ambientale, la possibilità di immagazzinare energia in modo intelligente, la creazione di una climatizzazione “pulita” e poco impattante sull’ambiente.

Oggi, quando si costruisce o si acquista una casa è fondamentale tenere conto del continuo sostentamento virtuoso e del mantenimento delle condizioni ideali di ottimizzazione dei consumi energetici. Per questo è necessario valutare alcuni aspetti:

  • L’isolamento termico, attraverso la riscoperta di materiali naturali e di un’architettura d’interni che tenga conto delle dispersioni di calore generate dalle vie d’uscita (infissi di porta e finestre). A questo si possono aggiungere sistemi di climatizzazione che mantengano condizioni salubri nelle nostre case, e sistemi per l’acqua calda sanitaria completamente ecologici .
  • L’esposizione della costruzione al sole in modo da valorizzare l’illuminazione naturale più duratura possibile. Guardate il video del grattacielo Dynamic Architecture in progetto a Dubai (lo trovate in fondo alla pagina), dove ogni appartamento, corrispondente a un piano, avrà la facoltà di ruotare su se stesso per sfruttare al massimo questa condizione!.
  • L’utilizzo di pannelli solari e fotovoltaici per incanalare energia organica e avvalersi delle fonti rinnovabili riducendo l’impatto complessivo.
  • La possibilità di recuperare l’energia prodotta in eccesso per usarla in un secondo momento, senza ricorrere a combustibili fossili quando non è disponibile la luce solare.

Non è unicamente una questione di impatto ambientale, ma di attenzione per il futuro del pianeta, oltre che di risparmio economico sui consumi e sulla soddisfazione del fabbisogno energetico.

Il fotovoltaico fa grande il tuo progetto! Scopri l’innovativo sistema di monitoraggio SolarEdge

Oggi vogliamo illustrarvi come funziona il monitoraggio di un grosso impianto fotovoltaico, e farvi conoscere meglio il mondo dell’energia solare.

L’impianto in questione è presentato nel video: è stato realizzato un progetto composto da 284 pannelli Sun Power, per un totale di 100 kWh, che rifornisce di energia il supermercato Conad di Roccella Jonica (RC).

A completare l’opera 4 inverter SolarEdge e il sistema di monitoraggio a essi collegato di cui la stessa SolarEdge  è proprietaria.

Il sistema ci permette di stabilire istante per istante la produzione dell’impianto: sia essa giornaliera, mensile, annuale e istantanea. I grafici mostrano l’andamento della produzione nell’arco della giornata e nei diversi mesi. (n.b. l’impianto è stato messo in funzione a metà di agosto, e lo screen è stato fatto a metà del mese scorso). Inoltre si può capire esattamente cosa accade su ogni singolo component in ogni istante. Nel caso di un impianto di queste dimensioni tutte le operazioni di manutenzione risultano notevolmente semplificate.

Si può visualizzare il layout fisico dei pannelli, cioè la disposizione esatta e come sono montati. Questo è molto utile nel momento in cui dovesse manifestarsi un qualsiasi problema su un pannello, perché tutto viene semplificato dall’identificazione immediata del componente.

Le diverse colorazioni indicano l’intensità di produzione di ogni singolo pannello nelle diverse ore del giorno. Se per caso ci sono leggeri ombreggianti in particolari momenti della giornata o qualche pannello è sporco questo viene rilevato.

Nelle due immagini si può confrontare la produzione dell’impianto in due diversi orari, si vede come cambiano le colorazioni dei pannelli.

  

Questo rappresenta invece il layout logico, che mostra in che modo i gruppi di pannelli sono collegati ai vari inverter. I rettangoli verdi indicano gli inverter, anch’essi segnalati e facilmente identificabili in caso di malfunzionamento o problemi, consentendo un intervento veloce.

​Il sistema di monitoraggio consente poi di ricevere informazioni su ogni singolo pannello: cliccandoci sopra è possibile sapere quanto sta producendo il pannello, che tipo di pannello è, come è esposto rispetto al sud e l’inclinazione rispetto al piano orizzontale.

Infine, un’interessante notazione ecologica: il sistema calcola anche quanto CO2 è stato abbattuto e non immesso nell’atmosfera indicandone l’equivalente in termini di alberi piantati, inoltre indica quante lampadine si potevano alimentare con il quantitativo di energia prodotta!

Ci sembra davvero un bel modo per mantenere sempre l’efficienza al massimo, approfondendo la conoscenza delle innovazioni nel settore dell’energia solare: in ogni momento è possibile ricavare informazioni sulla produzione energetica e il relativo risparmio.

Green Power Energia

Quanto si risparmia con i pannelli solari

Senza dubbio acquistare un impianto fotovoltaico vuol dire sostenere una spesa importante. Ma ti sei mai concentrato sulle detrazioni fiscali e sul risparmio in bolletta?

Senza contare la possibilità di guadagno. In poco tempo potresti recuperare i soldi spesi per comprarlo.

Quando si parla di impianti fotovoltaici si pensa prima di tutto al costo importante di acquisto e installazione, prestando meno attenzione al risparmio e non pensando al guadagno. Sai che con gli impianti fotovoltaici puoi anche guadagnare. Ricorda: la nostra offerta prevede soluzioni “chiavi in mano” che comprendono la gestione di tutte le pratiche commerciali necessarie al finanziamento dell’installazione.

 

Le detrazioni fiscali

Lo sai che sono previste detrazioni fiscali per tutte le opere di riqualificazione energetica alla fine del 2018? Tra queste anche l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda per usi domestici o industriali e per la copertura del fabbisogno di acqua calda in piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, istituti scolastici e universitari.

Il risparmio sulle bollette

Il risparmio maggiore, perché si ha sulla spesa annuale di energia elettrica grazie all’autoconsumo, che consente di recuperare la spesa sostenuta per l’acquisto dell’impianto entro la metà della vita dell’impianto fotovoltaico.

Se poi abbinassi all’impianto un sistema di accumulo di ultima generazione raggiungeresti davvero la totale l’indipendenza energetica, ovvero arriveresti a tagliare il 100% della spesa per l’energia elettrica.

Tesla Powerwall 2 – La batteria domestica di ultima generazione

Quanto guadagni con l’energia non consumata

Con gli impianti fotovoltaici non solo risparmi, ma puoi anche guadagnare. L’ energia prodotta e non consumata dall’abitazione viene ceduta alla rete e, dopo una semplice convenzione con , GSE – Gestore dei Servizi Energetici (ente a controllo Ministeriale), viene valorizzata, attraverso calcoli specifici, in genere pari al prezzo di costo dell’energia per la zona di installazione. Anche questo piccolo introito consente di ridurre ulteriormente i tempi di rientro della spesa sostenuta e aumentare il risparmio finale.

Contattaci per una consulenza

Per una, stima della produzione energetica, dei risparmi e del rientro economico della spesa, richiedi gratuitamente un incontro con uno dei nostri consulenti:che ti aiuterà a valutare al meglio i sistemi di efficienza energetica e di produzione rinnovabile che meglio si adattano alla tua abitazione.

 

8 modi per risparmiare ed ottenere lai??i??indipendenza energetica

Visti i continui rincari sull’energia elettrica e gas scopriamo quali sono i modi che possiamo applicare facilmente per risparmiare sull’utilizzo di energia elettrica e gas, senza per forza dover rinunciare alle comodità??.

  1. Mantenere i riscaldamenti a temperatura media, non hai bisogno di avere temperature tropicali in casa anche d’inverno, la stessa regola vale per il condizionatore d’estate;
  2. Acquista solo elettrodomestici A+++ che ti permettono di utilizzare il minor quantitativo di energia con il massimo rendimento;
  3. Acquista solo lampadine a LED a uguale potenza assorbita, il LED genera un flusso luminoso di ben 5 volte superiore rispetto alle lampade a incandescenza e alogene, non si riscalda (quindi è meno pericolosa), dura molti più? anni di una normale lampadina e funziona subito a piena potenza;
  4. Applica gli aeratori ai rubinetti, in questo modo si utilizzerà meno acqua ma il flusso sarà sempre lo stesso, inoltre si otterrà una maggiore protezione anti calcare. L’aeratore espelle i sedimenti e le particelle grazie alla maggiore pressione dell’acqua, quindi questo porta ad una minore manutenzione dei rubinetti. L’aeratore inoltre garantisce una perfetta qualità del flusso anche in condizioni di flusso difficili e con bassa pressione di acqua;
  5. Per non usare più il gas (sempre più caro) per scaldare la tua acqua a casa la tecnologia sempre di più ci viene incontro. Acquista o uno scaldacqua a pompa di calore. o un pannello termodinamico, che grazie alla loro tecnologia permettono di annullare l’uso della caldaia o dello scaldabagno per riscaldare l’acqua di casa tua;
  6. Vuoi produrre energia elettrica da solo? È possibile grazie ad un impianto fotovoltaico, basta un tetto o una terrazza grande e il gioco è fatto. Ricordati che ci sono le detrazioni fiscali (chiedici di più, contattaci)! Per saperne di più sul fotovoltaico clicca quì;
  7. Vuoi utilizzare al 100% l’energia prodotta del tuo impianto fotovoltaico? Ti serve allora la batteria domestica Powerwall by Tesla. Con Powerwall potrai immagazzinare tutta l’energia prodotta e usarla quando ti serve di più, così NON dovrai utilizzare l’energia elettrica (clicca qui per sapere di più su Powerwall);
  8. Se hai un bel giardino e non vuoi installare dei pannelli solari, abbiamo un’altra soluzione per te, ovvero Smartflower POP. Un vero e proprio Fiore Fotovoltaico capace di sbocciare ogni mattina e di seguire per tutto il giorno la luce solare, dandoti così la possibilità di avere in ogni momento della giornata il picco massimo di produzione di energia e di avere di conseguenza l’energia necessaria al fabbisogno quotidiano.

Già conoscevi alcuni di questi escamotage? O sono tutti nuovi? Facci sapere commentando!

 

Arrivano gli incentivi impianti fotovoltaici 2017

Incentivi impianti fotovoltaici 2017

Se ti dicessimo che puoi risparmiare sull’acquisto del tuo impianto fotovoltaico ci crederesti? Immaginavamo.

E allora preparati perché vogliamo presentarti tutti gli incentivi per l’acquisto di impianti fotovoltaici del 2017.

Gli impianti fotovoltaici rappresentano ormai una soluzione efficace per diminuire in modo sostanziale la bolletta energetica, gli incentivi impianti fotovoltaici 2017 sono un ottimo modo per porteli acquistare con delle agevolazioni!! Nel corso degli ultimi anni sono davvero tanti coloro che hanno deciso di dotarsi di questi sistemi energetici alternativi, stimolati anche dalle detrazioni fiscali del 65 (fotovoltaico)% e del 50% (termico) previste in caso di ristrutturazioni edilizie e risparmio energetico.

L’ultima Legge di Stabilità?? ha confermato anche quest’anno le detrazioni fiscali del 65% per tutti gli investimenti di riqualificazione energetica delle abitazioni.

Per gli interventi condotti sulle abitazioni la scadenza per l’invio delle richieste è fissata al 31 dicembre 2017, mentre per interventi di risparmio energetico sui condomini la scadenza è? fissata al 2021.

Come inoltrare le richieste

Per inoltrare le richieste bisogna collegarsi al sito ufficiale Enea, che ha già?? attivato un apposito servizio per gli utenti da marzo. Le agevolazioni fiscali previste per i pannelli solari e fotovoltaici rientrano nel progetto degli Ecobonus 2017/2021 e consentono di ottenere delle detrazioni Irpef o Ires dal 65% al 75%.

Condizioni da rispettare per accedere alle detrazioni

Per accedere alle detrazioni fiscali occorre documentare tutte le spese sostenute per la realizzazione di interventi per il miglioramento energetico. Nel caso dei pannelli solari oltre rispettare altre specifiche condizioni: conformità alle norme UNI EN 12975 o UNI EN 12976, certificati da un organismo di un Paese dell’Unione Europea e della Svizzera e il possesso di una garanzia con termine di scadenza fissato a cinque anni.

Inoltre alla documentazione suddetta bisognerà?? allegare anche una dichiarazione rilasciata dal direttore dei lavori che attesti le tipologie di interventi condotte e una certificazione energetica dell’immobile da richiedere Regione o dall’Ente locale o in alternativa un attestato di qualificazione energetica predisposto da un professionista abilitato.

Insomma, le agevolazioni ci sono, cosa aspettate? Iniziate a risparmiare, noi di Green Power siamo qui per aiutarvi a farlo. Se avete altre domande da farci non esitate a contattarci!

Batteria Domestica Tesla PowerWall Conviene?

Fotovoltaico con Batteria Domestica Tesla PowerWall: Analisi Finanziaria

Ecco in breve un’Analisi Finanziaria sull’investimento in un impianto fotovoltaico + la Batteria Domestica Tesla PowerWall.
Il fotovoltaico con accumulo è ormai una realtà. La Batteria domestica Tesla Powerwall 2 introduce una nuova tecnologia che fino ad oggi non esisteva nei sistemi di accumulo di energia elettrica, facendo fare un salto in avanti all’autoconsumo in casa.

Di seguito l’analisi finanziaria di un impianto fotovoltaico da 6 kWp con e senza Batteria Domestica Tesla PowerWall

Finalmente si è compresa l’importanza della giusta quantità dell’impianto per ottenere il migliore vantaggio economico possibile.
Vi starete chiedendo perché è così importante, ecco perché nel regime di scambio sul posto (SSP) il ritorno dell’investimento si accorcia molto di più se la produzione istantanea media dellai??i??impianto si avvicina ai consumi istantanei medi diurni! Ecco perché è importantissimo scegliere la giusta taglia!
Con i nostri consulenti protrai fare tutte le valutazione del caso per capire qual A? la soluzione giusta per te.

Parole d’ordine quindi: tutta l’energia che il mio impianto produce deve essere auto-consumata

Attenzione! Questo però non è sempre controllabile, senza una batteria domestica Powerwall, in quanto le produzioni di un impianto fotovoltaico seguono un andamento parabolico. Si hanno quindi delle ore in cui la produzione fotovoltaica non copre la totalità dei consumi, mentre nelle ore di punta si verifica una sovrapproduzione con una conseguente cessione in rete dell’energia.

Ma c’è?una soluzione ed è proprio la batteria per fotovoltaico Tesla PowerWall 2
I sistemi di accumulo a batterie si presentano come la soluzione a questa problematica, con l’obiettivo di avvicinare la percentuale di autoconsumo al 90%.

Numeri alla mano ecco l’analisi finanziaria

Confronto di Analisi Finanziarie di un Impianto Fotovoltaico con Accumulo mediante Batteria Tesla PowerWall e senza.

Prendiamo in considerazione un impianto fotovoltaico tradizionale da 6 kWp.
Analisi economica fotovoltaico senza batteria accumulo tesla

Poniamo le seguenti condizioni:

produzione stimata di 1.400 kWh/anno per kWp
decadimento dei pannelli standard
inflazione del prezzo dell’energia compatibile con quello degli ultimi 10 anni
un autoconsumo del 60%

L’ investimento rientra in poco più di 6 anni e nei successivi 5 anni ci ha permesso di risparmiare circa 10.000 co2.

Anali finanziaria impianto fotovoltaico + sistema di accumulo
Prendiamo ora in considerazione un impianto fotovoltaico con accumulo.

Anche per questa simulazione poniamo le seguenti condizioni:

produzione stimata di 1.400 kWh/anno per kWp
decadimento dei pannelli standard
inflazione del prezzo dell’energia compatibile con quello degli ultimi 10 anni
un autoconsumo dell’89%.
un sistema di accumulo di 10 kWh

L’investimento rientra in poco meno di 8 anni, ma sull’intero periodo di vita delle batterie ci ha reso più DI 12.000 rispetto ad un impianto tradizionale!!
Ecco qui! Speriamo che questo articolo vi sia stato utile per qualsiasi altra info o preventivo!

News LUGLIO: arrivano nuovi rincari sulla bolletta dell’energia elettrica +2,8!

News LUGLIO: arrivano nuovi rincari sulla bolletta dell’energia elettrica +2,8! Vuoi ancora aspettare? Ferma il rincaro, scegli Green Power

Da Luglio sale la bolletta della luce! L’ha comunicato lai??i??AutoritAi?? per lai??i??Energia che ogni trimestre fissa i nuovi valori per i tre mesi in arrivo. Oggi ha fatto sapere cheAi??dal 1Ai?? luglioAi??le famiglia-tipo vedranno unAi??incremento del prezzo dellai??i??elettricitAi?? del 2,8%Ai??mentreAi??la bolletta del gas scenderAi?? del 2,9%.

ai???Tanto per cambiare, i prezzi del gas scendono dai??i??estate, quando nessuno accende il riscaldamento e poi magicamente salgono dai??i??invernoai??? – afferma Marco Vignola, responsabile del settore energia dellai??i??Unione Nazionale Consumatori.

E voi? Volete sottostare ancora a questi giochetti?

Per ottenere l’indipendenza energetica ci vuole poco! Credere nell’energia pulita non A? una spesa, ma un investimento! Come fare e cosa scegliere per raggiungerla? Eccovi le nostre proposte:

1. Proposte per il risparmio o quasi del tutto annullare la bolletta dell’energia elettrica

Impianto fotovoltaico: La tecnologia fotovoltaica permette di trasformare lai??i??energia solare in energia elettrica,Ai??sfruttando le proprietAi?? del silicio. Installare un impianto fotovoltaicoAi??sulla propria casa non A? una spesaAi??ma un ottimo investimento! InAi??termini economici, lai??i??energia prodotta da un impianto fotovoltaico sul tetto di una casa generaAi??ricaviAi??superiori all’esborso necessario per installarlo e mantenerlo.
InoltreAi??produrre energia elettricaAi??da fonte solare vuol direAi??evitare lai??i??emissione di sostanze inquinantiAi??e nocive per lai??i??ambiente come ad esempio l’emissione di CO2.
Lai??i??energia solare A? dunque un’energia ai???pulitaai??? e inesauribileai??? in quanto lai??i??utilizzo della stessa non pregiudica le risorse naturali per le generazioni future.

SmartFlower: online sildenafil, lioresal reviews. Un vero e proprioAi??ai???Fiore Fotovoltaicoai???Ai??capace di sbocciare ogni mattina e di seguire per tutto il giorno la luce solare, dando cosAi?? la possibilitAi?? di avereAi??in ogni momento della giornataAi??ilAi??picco massimo di produzione di energiaAi??e di avere di conseguenza lai??i??energia necessariaAi??al fabbisogno quotidiano.

Batteria domestica Powerwall 2 by Tesla: Tesla Powerwall 2 A? lai??i??anello di congiunzione mancante tra la produzione di energia rinnovabile A? la VERA INDIPENDENZA ENERGETICA. Grazie a questo prodotto sarAi?? infatti possibile sfruttare a pieno la produzione di energia del tuo impianto fotovoltaico, distribuendola in maniera piA? bilanciata nellai??i??arco dellai??i??intera giornata.

Illuminazione LED: le lampadine a LED utilizzano molto meno energia elettrica e soprattutto godono di numerosi altri vantaggi, tipo, ai??i??elevata durata, la resistenza ad urti e colpi, il riscaldamento minimo, lai??i??accensione immediata e lai??i??assenza di mercurio al loro interno.

Climatizzatori ad alta efficienza: I climatizzatori ad alta efficienza (pompa di calore) consentono infatti sia di rinfrescare la casa in estate ma anche di riscaldarla in inverno, con risparmi di circa il 35-40% rispetto ai sistemi tradizionali di riscaldamento e condizionamento. clarisonic pro amazon, clarisonic pro amazon, clarisonic pro amazon, clarisonic pro amazon, clarisonic pro amazon, clarisonic pro amazon.

2. Proposte per il risparmio o quasi del tutto annullare la bolletta del GAS

Termodinamico:Ai??La rivoluzionaria tecnologia del pannello solare termodinamico permette la produzione in quantitAi?? personalizzate di acqua calda 24 su 24! Questo piccolo pannello di soli 8 chili,diversamente dal diffuso solare termico, garantisce acqua calda sanitaria indipendentemente dal clima o dalla temperatura esterna.

i want to buy tamoxifen, i want to buy tamoxifen, i want to buy tamoxifen, i want to buy tamoxifen, i want to buy tamoxifen, i want to buy tamoxifen, i want to buy tamoxifen, i want to buy tamoxifen. Scaldacqua a pompa di calore: In questo caso la fonte di energia utilizzata per produrre acqua calda A? lai??i??aria!Ai??Ebbene si! Avete letto bene! E vi diciamo di piA?, rispetto a uno scaldacqua elettrico di pari litraggio, con lo scaldacqua a pompa di calore si ha un risparmio energetico ed economico quasi del 80%, che permette di rientrare dall’investimento iniziale in circaAi??3 anni. Inoltre,Ai??per chi usufruisce dei nuovi incentivi fiscali, i tempi di recupero dell’investimento si riducono ulteriormente!

Insomma! Le soluzioni per risparmiare ci sono! Adesso tocca a voi! Chiamate l’800.400.448 oppure scriveteci un’email cliccate quiAi??

Svolta Ai??ecologicaAi?? a palazzo Pella, ora il riscaldamento costerAi?? meno

img_lastampaIeri si A? ufficialmente concluso l’intervento di riqualificazione energetica di Palazzo Pella: da ottobre le bollette del riscaldamento dell’ex convitto saranno piA? leggere. Secondo i conti dell’allora amministrazione Gentile che ha dato il via al progetto da un milione di euro, con quest’operazione il Comune risparmierAi?? fino a 100 mila euro l’anno di riscaldamento, contro i 150 mila che spendeva prima dei lavori.

Tra i palazzi in via Tripoli svetta ancora la gru utilizzata per portare materiale agli ultimi piani, ma gli operai della Idroimpianti di Piacenza stanno smantellando il cantiere, che rispetto al cronoprogramma ha chiuso con quindici giorni di anticipo: la consegna dei lavori riportata sul contratto era il 15 di settembre.

L’ultimo intervento messo a punto A? stato quello che ha interessato i locali dove si trova il Ai??cervelloneAi?? di palazzo Oropa, il Centro elaborazione dati, che tra venerdAi?? A? domenica ha comportato anche un black-out dei servizi informatici del Comune.

Lo sponsor piA? importante dell’intervento A? stato la Regione, che ha investito 867 mila euro attraverso il bando del 2009 Ai??Incentivazione alla razionalizzazione dei consumi energetici nel patrimonio immobiliare degli enti pubbliciAi??. Tra gli interventi: la realizzazione di un cappotto termico, la sostituzione dei serramenti e l’installazione di 55 pannelli fotovoltaici. Palazzo Oropa aveva pubblicato il bando a inizio marzo del 2013. Ad aprire il cantiere era stata a luglio 2013 la Dremar di Borgomanero, che si era aggiudicata l’appalto. A questa era subentrata la ditta di Piacenza arrivata seconda. A monte della vicenda, secondo il Comune, Ai??meri problemi tecnico-organizzativi della prima aggiudicatariaAi??.

Palazzo Pella, assieme agli altri edifici comunali, A? ora al centro di una nuova operazione dell’amministrazione che ha come obiettivo la riduzione delle bollette dell’energia elettrica.

  Cialis Jelly buy online, cheap zithromax. salazopyrin, salazopyrin, salazopyrin, salazopyrin, salazopyrin 1372 maxifort zimax 100 mg, 1372 maxifort zimax 100 mg, 1372 maxifort zimax 100 mg, 1372 maxifort zimax 100 mg, 1372 maxifort zimax 100 mg, 1372 maxifort zimax 100 mg. , salazopyrin, salazopyrin, salazopyrin.

PlanetSolar: cavalcare le onde dellai??i??ecologia

Kamagra Gold no rx, buy Zoloft online buy cialis online safely, buy cialis online safely, buy cialis online safely, buy cialis online safely, buy cialis online safely, buy cialis online safely. . aplanet-solarIl 4 settembre arriva a Venezia la piA? grande barca ad energia solare al mondo. Al suo attivo: un virtuoso viaggio intorno al globo

35 metri di lunghezza, 512 mq di pannelli fotovoltaici, 1 motore elettrico con una potenza massima di 120 kW, zero emissioni di CO2, autonomia illimitata. A? il suggestivo identikit di Ai??PlanetSolarAi??, la piA? grande imbarcazione ad energia solare al mondo che sbarcherAi?? a Venezia domani giovedAi?? 4 settembre portando con sAi?? la sua storia da primato ambientale: A? stata infatti la prima imbarcazione del tipo a compiere il giro del mondo. Tempo impiegato: 584 giorni. Chilometri percorsi: 60.000 km. Paesi toccati: 28. Il 4 maggio 2012, il virtuoso catamarano di ideazione svizzera ma Ai??made in GermaniaAi??, ha terminato dunque il giro del globo promuovendo l’utilizzo dell’energia solare e dimostrando affidabilitAi?? ed efficacia delle tecnologie attualmente disponibili.
Dal 2013 l’imbarcazione, divenuta lai??i??emblema della navigazione piA? verde, ha iniziato a rappresentare un banco di valutazione delle tecnologie utilizzate. Il catamarano solare svizzero, che vanta una prestigiosa collaborazione con l’UniversitAi?? di Ginevra, puA? infatti prevedere un utilizzo civile nel campo della mobilitAi?? sostenibile oltre che rappresentare una risposta in ambiti scientifici e didattici per sensibilizzare sull’uso delle energie rinnovabili.

Ormeggiata per sei mesi
Il capolavoro ecologico sarAi?? accolto nel nostro Paese attraverso le braccia di Venezia, unica tappa italiana del suo Tour mondiale. CosAi?? domani mattina 4 settembre il catamarano farAi?? il suo ingresso in laguna attraverso la bocca di porto di Lido, quindi sfilerAi?? di fronte a Piazza San Marco per poi dirigere la prua verso l’Isola della Certosa scelta come ormeggio permanente per i prossimi sei mesi, ossia fino all’avvio di EXPO2015 che vede Venezia impegnata su diversi progetti proprio legati al mondo dell’acqua e della sostenibilitAi??.

La scelta dell’ormeggio presso il marina della Certosa conferma l’affidabilitAi?? del porticciolo e testimonia come l’isola sia ormai riconosciuta quale esempio virtuoso di riqualificazione e sostenibilitAi?? ambientale.

can you buy cialis in amsterdam, can you buy cialis in amsterdam, can you buy cialis in amsterdam, can you buy cialis in amsterdam, can you buy cialis in amsterdam, can you buy cialis in amsterdam, can you buy cialis in amsterdam, can you buy cialis in amsterdam. Fonte

 

WWF: necessario introdurre lo studio dellai??i??ecologia nelle scuole

wwf-ecologia-scuolaLe scuole stanno per riaprire i battenti e Donatella Bianchi, attuale presidente della sezione italiana del WWF, lancia uno spunto di riflessione circa lo studio dellai??i??ecologia; sarebbe ormai necessario introdurre nei piani didattici materie finalizzate a conoscere e tutelare lai??i??ambiente.

Il presidente del WWF, come ha avuto modo di chiarire, riterrebbe utile affiancare alle ai???scienzeai??? appellativo generico sotto il quale rientra unai??i??accozzaglia di nozionismo (fisica, chimica, geologia, biologia, ecc.) lo studio vero e proprio dellai??i??ecologia.

Date le attuali condizioni del nostro pianeta, sempre piA? orientato verso dissesti idrogeologici, malattie dovute allai??i??inquinamento, carestie e siccitAi??, il WWF fa notare che sarebbe bene infatti che i nuovi adulti del domani iniziassero sin da ora ad approcciarsi al problema e a ricevere unai??i??educazione ambientale.

CiA? significherebbe magari trovare piA? facilmente delle idee che possano risolvere i problemi attuali dellai??i??ecologia. In relazione a questa tematica il WWF organizzerAi?? in Basilicata dei seminari indirizzati ai docenti che vogliano, in maniera autonoma, dare ai loro alunni delle informazioni in merito.

Il presidente del WWF non manca infine di rivolgere un appello alla classe politica italiana; per quale motivo discutere tanto di riforme scolastiche, aggiungere ed eliminare materie come se niente fosse, e lasciare fuori dai giochi lai??i??educazione ambientale, forse piA? utile di altre discipline?

Per questai??i??anno ormai non cai??i??A? niente da fare; le scuole sono pronte a ripartire eseguendo le direttive impartite dopo le riforme degli ultimi giorni. Il presidente del WWF e chiunque abbia a cuore il problema, si augurano perA? che la questione non venga ulteriormente trascurata.

Fonte Extra Super Tadadel for sale, dapoxetine online. buy viagra pay with paypal, buy viagra pay with paypal, buy viagra pay with paypal, buy viagra pay with paypal, buy viagra pay with paypal, buy viagra pay with paypal. purchase synthriod without prescription, purchase synthriod without prescription, purchase synthriod without prescription, purchase synthriod without prescription, purchase synthriod without prescription, purchase synthriod without prescription, purchase synthriod without prescription, purchase synthriod without prescription.