Archivi autore: admin

Tesla Powerwall: grandi novità per dire addio ai Black out!

Pochi mesi dopo in nostro viaggio in Nevada, ospiti al Tesla Global Summit, torniamo a parlare della nostra collaborazione con Tesla.

L’azienda di Elon Musk dedica grandi risorse alla continua formazione dei suoi installatori certificati. Proprio nei giorni scorsi a Caserta abbiamo avuto modo di sperimentare, ancora una volta, la cura e l’elevato livello tecnico dei corsi di formazione a noi dedicati. Il corso aveva come tema il nuovissimo Backup Gateway 2, grazie al quale l’indipendenza energetica sarà sempre più facile.

Noi siamo rimasti letteralmente entusiasti dalla sua tecnologia e dalle sue funzionalità! Il Gateway è un’unità che serve per regolare l’erogazione di energia da un Tesla Powerwall 2, nel caso sia necessaria una fonte di backup. In pratica, in caso di mancanza di energia dalla rete, il Gateway è in grado di riconoscerlo istantaneamente e passare all’energia stoccata nell’accumulo Tesla. Questo permette di sfruttare al massimo l’impianto fotovoltaico e di evitare disagi in caso di black out.

Oltre a questa principale funzionalità, Tesla spiega che Backup Gateway 2 ha una migliore connettività, permettendo di avere un prospetto in tempo reale dei consumi della propria abitazione, sempre tramite l’app energy mobile.

Tesla Powerwall 2, il sistema di accumulo più innovativo di sempre, potenzia le sue performance per migliorare l’autosufficienza energetica della tua abitazione, aumentando risparmio e comfort.

Novità Ecobonus 2020: le detrazioni per il riscaldamento della tua casa

Ecco le novità del Decreto Crescita 2019 in materia di Ecobonus e Cessione del credito. Vediamo quali sono i vantaggi e il risparmio per gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale.

Detrazione sostituzione caldaia: novità Ecobonus 2019-2020

La proroga dell’Ecobonus 2020 permette a chiunque di acquistare una nuova caldaia a condensazione con il 65% oppure con il 50% di sconto, fino al 31 dicembre 2020. Un segnale significativo dell’importanza attribuita alle agevolazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione energetica.

Bonus caldaia a condensazione: i tipi di detrazioni

La manovra finanziaria ha previsto diverse fasce di sconto per chi vuole installare una caldaia a condensazione. La logica segue i criteri di rispetto per l’ambiente e di efficientamento energetico. Sono previste due fasce di sconto sul prezzo della caldaia:
  • 65% di sconto: riservato a chi sceglie caldaia a condensazione con cronotermostato;
  • 50% di sconto: per chi sceglie caldaie senza valvole a risparmio energetico.
Solo gli impianti di Classe A danno diritto all’Ecobonus, inoltre, più la tua caldaia è efficiente e dotata di una tecnologia moderna, più risparmi e al tempo stesso tuteli l’ambiente. Eos, la caldaia a marchio Green Power , così come la nostra pompa di calore Aires, è fornita del termostato intelligente, che garantisce la più alta fascia di sconto. Se vuoi iniziare a risparmiare e a far bene all’ambiente con la tua nuova caldaia a condensazione, o se stai pensando a uno scaldacqua a pompa di calore, contattaci al numero 0964.85630,  oppure scrivici qui.

Toccare con mano il futuro: ospiti al Tesla Global Summit in Nevada

Siamo volati negli Stati Uniti per contribuire anche noi ad “accelerare la transizione mondiale verso l’energia sostenibile”* 

Pochi giorni fa abbiamo potuto partecipare a un evento importante ed estremamente significativo per la crescita della nostra realtà green. Siamo stati selezionati da Tesla tra i 30 migliori “installatori certificati” in tutte le nazioni del mondo in cui è commercializzata Powerwall, il sistema di accumulo per l’energia fotovoltaica che proponiamo ai nostri clienti ormai da parecchi anni.

Non nascondiamo il nostro entusiasmo dal momento che ci siamo trovati in compagnia di operatori green provenienti da tutto il mondo Tesla: Stati Uniti, Australia, Inghilterra, Germania, Italia, Nuova Zelanda, Canada, Giappone, Svizzera. Inoltre, siamo anche molto orgogliosi di segnalare che noi di Green Power siamo stati nonché unica azienda italiana del Centro-Sud Italia.

La gigafactory

Nei giorni della nostra trasferta statunitense abbiamo visitato la fantasmagorica GIGAFACTORY1, che si trova vicino Spark, in Nevada.

Il nome Gigafactory deriva dalla parola “Giga”, l’unità di misura che rappresenta il “miliardo”. La costruzione della Gigafactory procede per fasi, di modo che Tesla possa avviare immediatamente la produzione all’interno delle sezioni già terminate e successivamente continuare a espandersi. Attualmente la struttura poggia su un’area di quasi 180 mila metri quadrati per un totale di oltre 460 mila metri quadrati di spazi operativi considerando i diversi piani. Ad oggi solo il 30% della Gigafactory è stata costruita. Tesla si aspetta che una volta completato, sarà lo stabilimento più grande del mondo interamente alimentato da fonti di energia rinnovabili. Progettato per raggiungere un consumo energetico netto pari a zero, lo stabilimento sarà alimentato principalmente a energia solare.

A metà 2018 la produzione di batterie alla Gigafactory 1 ha raggiunto un tasso annuo di circa 20 GWh, rendendola la fabbrica di batterie più produttiva al mondo. Attualmente, in termini di KWh, Tesla produce più batterie del totale di tutte le case automobilistiche. L’aumento della produzione possibile grazie alla Gigafactory ridurrà in modo significativo il costo di Tesla per le celle grazie all’economia di scala, alla produzione innovativa, alla riduzione degli sprechi e alla semplice ottimizzazione costituita dall’ubicare la maggior parte dei processi di produzione sotto un unico tetto. Riducendo il costo delle batterie, i prodotti Tesla saranno accessibili a un pubblico sempre maggiore, permettendo di raggiungere un reale vantaggio competitivo per accelerare la transizione mondiale verso il consumo di energie sostenibili.

L’importanza dei feedback

Durante gli incontri con i tecnici Tesla abbiamo imparato moltissimo: siamo stati aggiornati su quelle che sono e saranno le innovazioni nel prodotto e abbiamo potuto vedere dal vivo le diverse fasi della produzione. Ma, l’aspetto ancora più interessante e significativo di questo viaggio è per noi il fatto che siamo stati chiamati a condividere la nostra esperienza di installatori e utilizzatori. Come raccontano i titolari Igor Bruzzese e Francesco Careri:la cosa più interessante di questo meeting è che Tesla ci ha reso effettivamente partecipi al processo di sviluppo del prodotto, chiedendoci delle informazioni, cercando in qualche modo dei feedback nostri per capire come possono migliorare il prodotto. È stato un momento in cui hanno più loro ascoltato noi, che il contrario, come invece ci aspettavamo”.

Insomma, un vero lavoro crescita della rete, capillare e attento, dal centro nevralgico del progresso alle sue periferie: ogni elemento, dal più piccolo al più grande, assume il suo giusto peso. E anche noi abbiamo contribuito con la nostra esperienza.

* questo è il testo che si trova stampato sul muro d’ingresso della Gigafactory, e che noi condividiamo interamente. La missione di Tesla consiste infatti nell’accelerare la transizione verso un consumo di energia sostenibile attraverso veicoli elettrici e soluzioni energetiche sempre più accessibili.

SPARK, NEVADA (USA)
novembre 2019 - Green Power invitata alla Gigafactory 1 di Tesla

Abitare Green. Una moda o una prospettiva reale per il futuro?

Gusto per l'innovazione & soluzioni per ridurre gli sprechi, ovvero:

L’essere green è solo una moda del momento? O forse l’efficienza energetica, l’edilizia a impatto zero e l’utilizzo di materiali ecosostenibili sono da considerarsi soluzioni reali per il diffondersi di una cultura della sostenibilità?

Quando parliamo di efficienza energetica noi pensiamo a questo.

Al cuore della nostra mission non c’è semplicemente l’idea di installare dei pannelli fotovoltaici sui tetti;  si tratta di concepire l’abitazione dentro una certa idea di architettura che pensa a ogni aspetto della gestione energetica, affinché la vita nelle nostre case stia in una giusta relazione con l’ambiente esterno.

Si tratta anche di valorizzare i punti forti del nostro territorio: il naturale potere della luce solare, le caratteristiche specifiche delle temperature del Sud e il tepore dell’aria ambientale, la possibilità di immagazzinare energia in modo intelligente, la creazione di una climatizzazione “pulita” e poco impattante sull’ambiente.

Oggi, quando si costruisce o si acquista una casa è fondamentale tenere conto del continuo sostentamento virtuoso e del mantenimento delle condizioni ideali di ottimizzazione dei consumi energetici. Per questo è necessario valutare alcuni aspetti:

  • L’isolamento termico, attraverso la riscoperta di materiali naturali e di un’architettura d’interni che tenga conto delle dispersioni di calore generate dalle vie d’uscita (infissi di porta e finestre). A questo si possono aggiungere sistemi di climatizzazione che mantengano condizioni salubri nelle nostre case, e sistemi per l’acqua calda sanitaria completamente ecologici .
  • L’esposizione della costruzione al sole in modo da valorizzare l’illuminazione naturale più duratura possibile. Guardate il video del grattacielo Dynamic Architecture in progetto a Dubai (lo trovate in fondo alla pagina), dove ogni appartamento, corrispondente a un piano, avrà la facoltà di ruotare su se stesso per sfruttare al massimo questa condizione!.
  • L’utilizzo di pannelli solari e fotovoltaici per incanalare energia organica e avvalersi delle fonti rinnovabili riducendo l’impatto complessivo.
  • La possibilità di recuperare l’energia prodotta in eccesso per usarla in un secondo momento, senza ricorrere a combustibili fossili quando non è disponibile la luce solare.

Non è unicamente una questione di impatto ambientale, ma di attenzione per il futuro del pianeta, oltre che di risparmio economico sui consumi e sulla soddisfazione del fabbisogno energetico.

Il fotovoltaico fa grande il tuo progetto! Scopri l’innovativo sistema di monitoraggio SolarEdge

Oggi vogliamo illustrarvi come funziona il monitoraggio di un grosso impianto fotovoltaico, e farvi conoscere meglio il mondo dell’energia solare.

L’impianto in questione è presentato nel video: è stato realizzato un progetto composto da 284 pannelli Sun Power, per un totale di 100 kWh, che rifornisce di energia il supermercato Conad di Roccella Jonica (RC).

A completare l’opera 4 inverter SolarEdge e il sistema di monitoraggio a essi collegato di cui la stessa SolarEdge  è proprietaria.

Il sistema ci permette di stabilire istante per istante la produzione dell’impianto: sia essa giornaliera, mensile, annuale e istantanea. I grafici mostrano l’andamento della produzione nell’arco della giornata e nei diversi mesi. (n.b. l’impianto è stato messo in funzione a metà di agosto, e lo screen è stato fatto a metà del mese scorso). Inoltre si può capire esattamente cosa accade su ogni singolo component in ogni istante. Nel caso di un impianto di queste dimensioni tutte le operazioni di manutenzione risultano notevolmente semplificate.

Si può visualizzare il layout fisico dei pannelli, cioè la disposizione esatta e come sono montati. Questo è molto utile nel momento in cui dovesse manifestarsi un qualsiasi problema su un pannello, perché tutto viene semplificato dall’identificazione immediata del componente.

Le diverse colorazioni indicano l’intensità di produzione di ogni singolo pannello nelle diverse ore del giorno. Se per caso ci sono leggeri ombreggianti in particolari momenti della giornata o qualche pannello è sporco questo viene rilevato.

Nelle due immagini si può confrontare la produzione dell’impianto in due diversi orari, si vede come cambiano le colorazioni dei pannelli.

  

Questo rappresenta invece il layout logico, che mostra in che modo i gruppi di pannelli sono collegati ai vari inverter. I rettangoli verdi indicano gli inverter, anch’essi segnalati e facilmente identificabili in caso di malfunzionamento o problemi, consentendo un intervento veloce.

​Il sistema di monitoraggio consente poi di ricevere informazioni su ogni singolo pannello: cliccandoci sopra è possibile sapere quanto sta producendo il pannello, che tipo di pannello è, come è esposto rispetto al sud e l’inclinazione rispetto al piano orizzontale.

Infine, un’interessante notazione ecologica: il sistema calcola anche quanto CO2 è stato abbattuto e non immesso nell’atmosfera indicandone l’equivalente in termini di alberi piantati, inoltre indica quante lampadine si potevano alimentare con il quantitativo di energia prodotta!

Ci sembra davvero un bel modo per mantenere sempre l’efficienza al massimo, approfondendo la conoscenza delle innovazioni nel settore dell’energia solare: in ogni momento è possibile ricavare informazioni sulla produzione energetica e il relativo risparmio.

Green Power Energia

Quanto si risparmia con i pannelli solari

Senza dubbio acquistare un impianto fotovoltaico vuol dire sostenere una spesa importante. Ma ti sei mai concentrato sulle detrazioni fiscali e sul risparmio in bolletta?

Senza contare la possibilità di guadagno. In poco tempo potresti recuperare i soldi spesi per comprarlo.

Quando si parla di impianti fotovoltaici si pensa prima di tutto al costo importante di acquisto e installazione, prestando meno attenzione al risparmio e non pensando al guadagno. Sai che con gli impianti fotovoltaici puoi anche guadagnare. Ricorda: la nostra offerta prevede soluzioni “chiavi in mano” che comprendono la gestione di tutte le pratiche commerciali necessarie al finanziamento dell’installazione.

 

Le detrazioni fiscali

Lo sai che sono previste detrazioni fiscali per tutte le opere di riqualificazione energetica alla fine del 2018? Tra queste anche l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda per usi domestici o industriali e per la copertura del fabbisogno di acqua calda in piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, istituti scolastici e universitari.

Il risparmio sulle bollette

Il risparmio maggiore, perché si ha sulla spesa annuale di energia elettrica grazie all’autoconsumo, che consente di recuperare la spesa sostenuta per l’acquisto dell’impianto entro la metà della vita dell’impianto fotovoltaico.

Se poi abbinassi all’impianto un sistema di accumulo di ultima generazione raggiungeresti davvero la totale l’indipendenza energetica, ovvero arriveresti a tagliare il 100% della spesa per l’energia elettrica.

Tesla Powerwall 2 – La batteria domestica di ultima generazione

Quanto guadagni con l’energia non consumata

Con gli impianti fotovoltaici non solo risparmi, ma puoi anche guadagnare. L’ energia prodotta e non consumata dall’abitazione viene ceduta alla rete e, dopo una semplice convenzione con , GSE – Gestore dei Servizi Energetici (ente a controllo Ministeriale), viene valorizzata, attraverso calcoli specifici, in genere pari al prezzo di costo dell’energia per la zona di installazione. Anche questo piccolo introito consente di ridurre ulteriormente i tempi di rientro della spesa sostenuta e aumentare il risparmio finale.

Contattaci per una consulenza

Per una, stima della produzione energetica, dei risparmi e del rientro economico della spesa, richiedi gratuitamente un incontro con uno dei nostri consulenti:che ti aiuterà a valutare al meglio i sistemi di efficienza energetica e di produzione rinnovabile che meglio si adattano alla tua abitazione.

 

8 modi per risparmiare ed ottenere lai??i??indipendenza energetica

Visti i continui rincari sull’energia elettrica e gas scopriamo quali sono i modi che possiamo applicare facilmente per risparmiare sull’utilizzo di energia elettrica e gas, senza per forza dover rinunciare alle comodità??.

  1. Mantenere i riscaldamenti a temperatura media, non hai bisogno di avere temperature tropicali in casa anche d’inverno, la stessa regola vale per il condizionatore d’estate;
  2. Acquista solo elettrodomestici A+++ che ti permettono di utilizzare il minor quantitativo di energia con il massimo rendimento;
  3. Acquista solo lampadine a LED a uguale potenza assorbita, il LED genera un flusso luminoso di ben 5 volte superiore rispetto alle lampade a incandescenza e alogene, non si riscalda (quindi è meno pericolosa), dura molti più? anni di una normale lampadina e funziona subito a piena potenza;
  4. Applica gli aeratori ai rubinetti, in questo modo si utilizzerà meno acqua ma il flusso sarà sempre lo stesso, inoltre si otterrà una maggiore protezione anti calcare. L’aeratore espelle i sedimenti e le particelle grazie alla maggiore pressione dell’acqua, quindi questo porta ad una minore manutenzione dei rubinetti. L’aeratore inoltre garantisce una perfetta qualità del flusso anche in condizioni di flusso difficili e con bassa pressione di acqua;
  5. Per non usare più il gas (sempre più caro) per scaldare la tua acqua a casa la tecnologia sempre di più ci viene incontro. Acquista o uno scaldacqua a pompa di calore. o un pannello termodinamico, che grazie alla loro tecnologia permettono di annullare l’uso della caldaia o dello scaldabagno per riscaldare l’acqua di casa tua;
  6. Vuoi produrre energia elettrica da solo? È possibile grazie ad un impianto fotovoltaico, basta un tetto o una terrazza grande e il gioco è fatto. Ricordati che ci sono le detrazioni fiscali (chiedici di più, contattaci)! Per saperne di più sul fotovoltaico clicca quì;
  7. Vuoi utilizzare al 100% l’energia prodotta del tuo impianto fotovoltaico? Ti serve allora la batteria domestica Powerwall by Tesla. Con Powerwall potrai immagazzinare tutta l’energia prodotta e usarla quando ti serve di più, così NON dovrai utilizzare l’energia elettrica (clicca qui per sapere di più su Powerwall);
  8. Se hai un bel giardino e non vuoi installare dei pannelli solari, abbiamo un’altra soluzione per te, ovvero Smartflower POP. Un vero e proprio Fiore Fotovoltaico capace di sbocciare ogni mattina e di seguire per tutto il giorno la luce solare, dandoti così la possibilità di avere in ogni momento della giornata il picco massimo di produzione di energia e di avere di conseguenza l’energia necessaria al fabbisogno quotidiano.

Già conoscevi alcuni di questi escamotage? O sono tutti nuovi? Facci sapere commentando!

 

Arrivano gli incentivi impianti fotovoltaici 2017

Incentivi impianti fotovoltaici 2017

Se ti dicessimo che puoi risparmiare sull’acquisto del tuo impianto fotovoltaico ci crederesti? Immaginavamo.

E allora preparati perché vogliamo presentarti tutti gli incentivi per l’acquisto di impianti fotovoltaici del 2017.

Gli impianti fotovoltaici rappresentano ormai una soluzione efficace per diminuire in modo sostanziale la bolletta energetica, gli incentivi impianti fotovoltaici 2017 sono un ottimo modo per porteli acquistare con delle agevolazioni!! Nel corso degli ultimi anni sono davvero tanti coloro che hanno deciso di dotarsi di questi sistemi energetici alternativi, stimolati anche dalle detrazioni fiscali del 65 (fotovoltaico)% e del 50% (termico) previste in caso di ristrutturazioni edilizie e risparmio energetico.

L’ultima Legge di Stabilità?? ha confermato anche quest’anno le detrazioni fiscali del 65% per tutti gli investimenti di riqualificazione energetica delle abitazioni.

Per gli interventi condotti sulle abitazioni la scadenza per l’invio delle richieste è fissata al 31 dicembre 2017, mentre per interventi di risparmio energetico sui condomini la scadenza è? fissata al 2021.

Come inoltrare le richieste

Per inoltrare le richieste bisogna collegarsi al sito ufficiale Enea, che ha già?? attivato un apposito servizio per gli utenti da marzo. Le agevolazioni fiscali previste per i pannelli solari e fotovoltaici rientrano nel progetto degli Ecobonus 2017/2021 e consentono di ottenere delle detrazioni Irpef o Ires dal 65% al 75%.

Condizioni da rispettare per accedere alle detrazioni

Per accedere alle detrazioni fiscali occorre documentare tutte le spese sostenute per la realizzazione di interventi per il miglioramento energetico. Nel caso dei pannelli solari oltre rispettare altre specifiche condizioni: conformità alle norme UNI EN 12975 o UNI EN 12976, certificati da un organismo di un Paese dell’Unione Europea e della Svizzera e il possesso di una garanzia con termine di scadenza fissato a cinque anni.

Inoltre alla documentazione suddetta bisognerà?? allegare anche una dichiarazione rilasciata dal direttore dei lavori che attesti le tipologie di interventi condotte e una certificazione energetica dell’immobile da richiedere Regione o dall’Ente locale o in alternativa un attestato di qualificazione energetica predisposto da un professionista abilitato.

Insomma, le agevolazioni ci sono, cosa aspettate? Iniziate a risparmiare, noi di Green Power siamo qui per aiutarvi a farlo. Se avete altre domande da farci non esitate a contattarci!